Piramide di Cheope

La Piramide di Cheope si erge a un’altezza imponente di 138,5 metri. Situata nel complesso della piramide di Giza, questa piramide più antica e più grande ha stupito le persone nel corso dei secoli. Questa meraviglia costituisce una parte delle Sette meraviglie del mondo antico.

La Grande Piramide di Giza o la piramide di Cheope si trova nel Grande Cairo, in Egitto. Gli storici hanno concluso che la struttura funge da tomba per il faraone egiziano della quarta dinastia Khufu.

Posizione della piramide di Cheope

Gli antichi egizi costruirono la piramide di Cheope su un altopiano roccioso situato sulla riva occidentale del fiume Nilo vicino a Giza nel nord dell’Egitto. Insieme alle piramidi di Chafren e Menkaure, costituisce la parte importante del complesso piramidale di Giza.

Perché gli antichi egizi costruirono la piramide di Cheope?

Gli antichi egizi costruirono questa piramide più antica e più settentrionale per Khufu, il secondo re della quarta dinastia. La piramide si erge come una delle strutture più maestose dell’antico Egitto.

Inoltre, questa grandiosa struttura è una testimonianza del potere e della grandezza del re Khufu. Inizialmente, all’altezza di 146,5 metri, la piramide ospita la tomba del faraone.

Gli antichi faraoni prevedevano di diventare dei nell’aldilà. Quindi, per prepararli al prossimo mondo, le piramidi furono riempite con tutto il necessario.

Chi era il re Khufu?

Il re Khufu, o re Cheope, era un antico monarca che governò l’antico Egitto dal 2589 al 2566 a.C. Il faraone della quarta dinastia succedette a suo padre, Sneferu. La maggior parte delle informazioni su Khufu provengono dalle iscrizioni nella sua necropoli a Giza. I resoconti di Erodoto rivelano il faraone come un sovrano severo con una mano pesante.

Storia della piramide di Khufu

Erodoto fu uno dei primi autori di spicco a menzionare la piramide di Cheope. Ha notato che la costruzione della piramide ha richiesto 100.000 lavoratori che hanno lavorato in turni di tre mesi. L’intera costruzione ha richiesto circa 20 anni per essere costruita.

Costruzione di questa meraviglia

La costruzione di questa colossale piramide ha richiesto circa 2,3 milioni di blocchi di pietra. Successivamente, gli antichi ingegneri tagliarono queste pietre, le trasportarono e infine le assemblarono per formare il monumento da 5,75 milioni di tonnellate.

Pertanto, la piramide appare davvero come un capolavoro di abilità ingegneristiche e abilità tecniche. Inoltre, il restante rivestimento esterno e le pareti interne presentano giunzioni più delicate rispetto ad altre strutture murarie esistenti dell’antico Egitto.

Gli antichi operai estraevano da Tura il calcare bianco utilizzato per l’involucro originale. Successivamente, è stato trasportato attraverso il fiume Nilo. Tuttavia, le pietre di granito che costituiscono la piramide provengono da Assuan. Il tetto della camera del re è formato dai blocchi più pesanti del peso di circa 25-80 tonnellate.

In primo luogo, i lavoratori hanno martellato scanalature nelle facce di pietra naturale per tagliarle in blocchi grezzi. Quindi, hanno inserito cunei di legno imbevuti d’acqua in queste scanalature. Di conseguenza, i cunei hanno assorbito l’acqua e si sono espansi. In questo modo, questi lavoratori sono riusciti a rompere le pietre in pezzi lavorabili.

Dimensioni della piramide

La Piramide di Cheope un tempo si trovava a 481 piedi, formando la struttura artificiale più alta per quasi 3.800 anni. Da allora, alla fine hanno spogliato l’involucro esterno della piramide. Pertanto, ora la piramide si trova all’altezza di 454,4 piedi. Con una base di 230,3 metri quadrati, la struttura ha un volume di circa 2,6 milioni di metri cubi.

Questa colossale struttura ha lati ripidi angolati a 51°52′. Di conseguenza, i lati sono rivolti verso i quattro punti cardinali di una bussola. Il nucleo del monumento è costituito da bellissimi blocchi di calcare giallastro. Gli Antichi costruttori hanno composto il passaggio interno e l’involucro esterno di una più raffinata pietra calcarea chiara. Al contrario, la camera funeraria interna è costituita da grandi blocchi di granito. Era necessario estrarre circa 2,3 milioni di blocchi di grandi dimensioni per costruire questo monumento. Inoltre, questo ha pesato per un totale di quasi 6 milioni di tonnellate. La Piramide di Khufu è a dir poco una vera meraviglia.

Interno della Piramide

Possiamo trovare l’ingresso a questa meraviglia sul lato nord della piramide. Si trova a 59 piedi sopra il livello del suolo. Il cancello si apre in un corridoio in pendenza che penetra nel terreno roccioso. Infine, termina in una camera sotterranea incompiuta.

Da questo corridoio discendente si diramano diversi corridoi ascendenti. Successivamente, conducono alla camera della regina e a una grande galleria inclinata di circa 152 piedi di altezza.

Da questa camera, un lungo passaggio si apre nella camera funeraria vera e propria. Antichi ingegneri hanno rivestito interamente la Camera del Re e l’hanno coperta di granito.

Inoltre, questa stanza contiene due stretti cunicoli che corrono obliquamente attraverso il mausoleo. Questi pozzi si aprono all’esterno della struttura. Gli storici pensano che gli antichi egizi usassero i bastoni per la ventilazione o forse per motivi religiosi.

Lastre di granito orizzontali separano i cinque scomparti che si trovano sopra la camera del re. Molto probabilmente, queste massicce lastre hanno assicurato la deviazione dell’immensa spinta delle masse murarie sovrastanti.

In che modo gli antichi egizi costruivano la piramide?

Gli storici si sono soffermati su questa domanda per molto tempo. Tuttavia, una risposta soddisfacente ci sfugge ancora. Molto probabilmente, gli egizi usavano una barriera inclinata e circondante di sabbia, mattoni e terra.

 Successivamente, man mano che la Piramide di Cheope si elevava, i costruttori aumentarono questa struttura di base in altezza e lunghezza. Inoltre, hanno sollevato i blocchi di pietra sulle rampe utilizzando rulli, slitte e leve.

Inoltre, gli storici presumevano che la forza lavoro impiegata per la piramide fosse essenzialmente braccianti agricoli. Forse hanno lavorato alla piramide quando il fiume Nilo era in piena. Quindi, lasciando agli agricoltori poco lavoro nei campi.

Tuttavia, gli storici hanno concluso che solo 20.000 lavoratori erano adeguati per il compito entro il ventesimo secolo.

Tempio Piramide

Un tempio piramidale che sorgeva sul lato est della struttura è quasi del tutto scomparso con il tempo. La pavimentazione di basalto nero è l’unico resto del tempio. Sfortunatamente, il tempio della valle si trova sotto il villaggio di Nazlet el-Samman, che rimane non scavato.

Conclusione

La piramide di Khufu rimane uno dei più grandi enigmi della storia dell’antico Egitto. Questa maestosa struttura ha superato i cambiamenti climatici nel tempo. Si erge a testimonianza del potere e della gloria dell’antico Egitto. La piramide di Khufu ha fornito agli storici una pletora di informazioni sulla vita dell’antico Egitto. Quindi, oggi, i turisti visitano la Piramide di Giza con stupore per dare uno sguardo al passato.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.