Moschea di Muhammad Ali

Muhammad Ali Pasha commissionò la grande moschea di Muhammad Ali Pasha o Alabaster Mosque tra il 1830 e il 1848. Prominentemente, si erge tra la sommità della Cittadella del Cairo, in Egitto. La moschea onora il figlio maggiore di Muhammad Ali, Tusun Pasha. Inoltre, la struttura è la più grande della prima metà del XIX secolo.

La silhouette animata e i minareti gemelli si ergono alti e maestosi in questa bellissima moschea. Una struttura storica e un’attrazione turistica, questo edificio in stile ottomano è una testimonianza del potere di Muhammad Ali.

Luogo della Moschea di Muhammad Ali

La Moschea di Muhammad Ali si trova sul vecchio sito di edifici mamelucchi nella Cittadella del Cairo. È presente su una massa continentale delle colline di Mokattam vicino al centro del Cairo.

Storia della moschea di Muhammad Ali

Muhammed Ali non ha potuto completare la costruzione di questa moschea durante la sua vita. La struttura di questa grande moschea iniziò nel 1830. Tuttavia, durò a lungo che Muhammed Ali non potesse finirla prima della sua morte. Invece, la famiglia reale non riuscì a completarlo fino al governo di Said Pasha nel 1857. Degno di nota il fatto che Yusuf Boshnak di Istanbul sia l’architetto di questa straordinaria struttura.

Inoltre, i modelli della struttura vengono dopo la Moschea del Sultano Ahmed in città. La moschea di Muhamad Ali sorge su un terreno costruito con i detriti di edifici precedenti nella cittadella.

La Moschea di Alabastro

Il nome Moschea di alabastro fa riferimento ai pannelli in marmo della struttura sulle pareti interne ed esterne. Tuttavia, hanno tolto i pannelli di alabastro dalle pareti superiori prima del completamento completo della costruzione. Di conseguenza, entrarono a far parte dei palazzi di Abbas I. Pertanto, invece dell’alabastro, usarono il legno per costituire i pannelli spogliati. Alla fine, l’hanno dipinto per sembrare marmo.

Tuttavia, nel 1899 la moschea ha visto segni di crepe. Pertanto, il sovrano ha incaricato alcuni lavori di riparazione. Ma questo lavoro era inadeguato. In seguito, le condizioni della struttura si deteriorarono rapidamente.

Quando divenne abbastanza pericoloso, intrapresero uno schema completo di restauro. Re Fuad, nel 1931, ordinò questo restauro. Tuttavia, la riparazione durò fino al re Farouk nel 1939.

Muhammad Ali Pasha ha trovato la sua ultima dimora nel cortile di questa moschea. La sua tomba è in marmo di Carrara. Si può vedere il mausoleo nell’angolo sud-ovest della moschea, sul lato destro dell’ingresso. Il pascià fu trasferito qui da Hosh al-Barsha nel 1857.

Muhammad Ali d’Egitto

Muhammad Ali Pasha al-Mas’ud ibn Agha era il governatore ottomano e de facto sovrano dell’Egitto. Regnò dal 1805 al 1848. Inoltre, è anche il fondatore dell’Egitto moderno. Al culmine della sua leadership, il sultano governò il Basso Egitto, l’Alto Egitto, il Sudan e l’Arabia.

Inoltre, controllava anche l’intero Levante. Inizialmente, il pascià aveva il comando di recuperare l’Egitto da un’occupazione francese. Successivamente, attraverso manovre politiche, il re divenne il Wali d’Egitto. Alla fine, ottenne il grado di pascià. Quindi, ha avviato una violenta epurazione dei Mamelucchi. Pertanto, consolidò il suo potere e pose fine in modo permanente al dominio dei mamelucchi.

Riferimento architettonico

Il pascià costruì la sua moschea di stato interamente nello stile architettonico degli ottomani. Erano i suoi ex padroni. Era in stretto contrasto con il tipo dei mamelucchi. Nonostante la loro sottomissione politica, i mamelucchi rimasero fedeli agli stili architettonici delle loro antiche dinastie mamelucche.

Stile della struttura

La moschea di Muhammad Ali ha una cupola centrale circondata da quattro cupole piccole e quattro semicircolari. La cupola centrale, singolarmente, ha un diametro di 21 metri con un’altezza di 52 metri. Tuttavia, la corona complessiva ha una pianta quadrata che misura da quarantuno a quarantuno metri.

Sul lato occidentale della moschea si trovano due bei minareti cilindrici di tipo turco. Inoltre, con due balconi e calotte coniche, salgono a 82 metri. L’uso di questo stile era la dichiarazione di indipendenza egiziana de facto da parte del sovrano.

Due minareti, più mezze cupole che circondano la cupola centrale sono caratteristiche specifiche. Le moschee costruite su autorità del sultano hanno queste caratteristiche.

Materiale della costruzione

Il materiale primario, il calcare, proviene dalle Grandi piramidi di Giza. Raggiunge un’altezza di 11,3 metri. Gli edifici esterni sono severi e di forma spigolosa. Salgono a quattro piani fino al livello delle cupole ricoperte di piombo -tuttavia, il piano inferiore e il piazzale sono compromessi di piastrelle di alabastro.

Materiale della costruzione

Il materiale primario, il calcare, proviene dalle Grandi piramidi di Giza. Raggiunge un’altezza di 11,3 metri. Gli edifici esterni sono severi e di forma spigolosa. Salgono a quattro piani fino al livello delle cupole ricoperte di piombo -tuttavia, il piano inferiore e il piazzale sono compromessi di piastrelle di alabastro.

La disposizione della struttura

Sulla parete sud-orientale, un mihrab è alto tre piani. Al secondo piano ci sono due arcate. Queste arcate si elevano su colonne e hanno cupole. L’ingresso tipico è attraverso il cancello nord-orientale. Tuttavia, ci sono altri tre ingressi su ciascun lato del piazzale.

Il piazzale della Moschea Muhammad Ali è di 50 x 50 metri. I riwak ad arco si elevano su pilastri e formano un recinto intorno a loro.

La corte aperta esterna contiene una torre dell’orologio in rame. Fu un dono a Muhammad Ali Pasha da Luigi Filippo di Francia nel 1845 d.C. (1262 AH). Il pascià ricambiò il gesto con un obelisco di Ramesse II. In precedenza, si trovava di fronte al tempio di Luxor. Oggi, questo obelisco si trova nella piazza del Palazzo de la Concorde, a Parigi.

Interni della moschea Muhammad Ali

La struttura interna misura 41 in 41 metri. I due livelli di cupole gli conferiscono un senso di spazio molto maggiore rispetto alla realtà. La cupola centrale si eleva a quattro arcate su pilastri colossali. Presenta una persona con un’incredibile sensazione di spazio aperto.

Inoltre, ci sono quattro cupole semicircolari intorno alla cupola centrale. Altre quattro corone più piccole sono presenti anche sugli angoli. Le cupole hanno una bella pittura e i costruttori le hanno abbellite con motivi in ​​rilievo. Le pareti ei pilastri hanno un rivestimento in alabastro alto fino a 11 metri.

Al centro del cortile è presente una fontana delle abluzioni in marmo. È ottagonale e coperto da una cupola di marmo. Inoltre, una cupola esterna in legno sostiene otto colonne di marmo. Inoltre, ha una tenda da sole in legno.

La superficie interna della cupola lignea presenta un dipinto paesaggistico in stile barocco. Pinnacoli conici appuntiti coronano gli snelli minareti in stile ottomano.

Una lapide sopra i vetri del colonnato orientale compromette i versetti coranici e la data 1262 (1843). Inoltre, la fontana delle abluzioni ha un’altra iscrizione con versetti coranici.

Conclusione

La Moschea Muhammad Ali si presenta come un segno di cultura. Ha cementato la regola di questo pascià. Inoltre, la sua architettura riflette lo stato della società all’inizio del XIX secolo. Inoltre, ad oggi, i turisti visitano la Cittadella del Cairo per assistere alla gloria di questa magnifica moschea.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.