Piramide di Chefren

La piramide di Khafre si trova all’altezza di 448 piedi con una lunghezza di base di 706 piedi. Queste misurazioni rendono la piramide la seconda più alta e la seconda più grande del complesso della Piramide di Giza. Questo monumento storico è anche conosciuto come la Piramide di Chefren. Ospita la tomba del faraone Khafre della quarta dinastia, che regnò tra il 2558 e il 2532 a.C.

Posizione della Piramide di Chefren

La piramide di Chefren si trova a sud-ovest della grande piramide di Cheope. Appare come parte della necropoli di Giza situata sull’altopiano di Giza nella Grande Cairo, in Egitto.

Pertanto, Khafre si trova insieme alla Grande Piramide di Giza, la piramide di Menkaure, accanto ai loro complessi piramidali associati. La posizione della struttura è a circa 9 km a ovest del fiume Nilo e a circa 13 km a sud-ovest del centro del Cairo.

Chi ha costruito la piramide di Chefren?

Il faraone Chefren voleva essere vicino a suo padre, il grande Cheope. La storia sostiene che Chefren abbia costruito la piramide per eternare la sua essenza e quindi essere vicino alla sua famiglia. Inoltre, il Faraone ordinò anche la costruzione della Sfinge e del Tempio della Valle.

Il motivo dietro la costruzione di questa grande piramide

La costruzione di piramidi come tombe è associata alle credenze degli antichi egizi. Questa maestosa civiltà credeva che ci fosse vita dopo la morte. Quindi, le piramidi sono venute essenzialmente per scopi religiosi. Pertanto, il potente Faraone costruì la piramide per fungere da sua tomba e dimostrare potere e permanenza dopo la morte.

Chi è il faraone Chefren?

Khafre era un antico sovrano egiziano della IV dinastia durante l’Antico Regno. Era il secondo figlio di Khufu e regnò nell’antico Egitto per circa 26 anni. Non si sa molto di Khafre, tranne i resoconti di Erodoto, che menziona Khafre come un sovrano severo.

Storia

L’esploratore italiano Belzoni esplorò la piramide per la prima volta nella storia moderna nel 1816. L’uomo scoprì l’ingresso superiore della piramide e successivamente le camere sotterranee.

Il colonnello Fitzclarence, invece, creò un’iscrizione sull’ingresso superiore per ricordare la scoperta di Belzoni.

Dimensioni della piramide di Chefren

La tomba ha la forma di una piramide regolare quadrangolare. Inizialmente, la tomba vantava un’altezza di 143,9 metri, ma ora è di 136,4 metri.

A base quadrata, sembra essere la piramide più alta del complesso di Giza. Tuttavia, non è così. La piramide di Chefren si trova su un substrato roccioso che si trova 10 m più alto della piramide di Cheope.

Pertanto sembra più alto ai turisti quando vedono le piramidi collettivamente. La piramide contiene blocchi di calcare che pesano circa 2 tonnellate ciascuno.

Viene visualizzata una linea di pensiero in cui ogni sovrano successivo ha costruito una tomba più piccola rispetto al suo predecessore.

In che modo Khafre si distingue dalle altre strutture in muratura?

La piramide di Chefren cattura immediatamente l’attenzione del turista. La struttura ha un ripido pendio angolato di 53°13′, che la rende più verticale della piramide di Cheope. È perché, a parte tutte le piramidi, Khafre rimane quella meglio conservata.

Nonostante esista sotto molte costrizioni, l’altezza della struttura ha appena visto una riduzione di 10 m rispetto alla misura originale.

Può essere infatti dovuto alle pietre di rivestimento all’apice della piramide, rimaste intatte nel corso degli anni. Inoltre, Chefren è l’unico monumento ad aver riservato il suo involucro esterno in pietra calcarea nella posizione più alta.

Costruzione della piramide

La magnifica struttura compromette corsi orizzontali. Di conseguenza, le pietre presenti nella parte inferiore della cornice sono di grandi dimensioni. Tuttavia, man mano che il monumento si alza, le pietre si riducono di dimensioni.

Di conseguenza, le pietre all’apice hanno uno spessore di soli 50 cm. Gli strati di rocce sono relativamente più ruvidi e irregolari nella prima metà della loro altezza. Tuttavia, la sezione mediana della piramide ha una muratura più regolare.

Le pietre da rivestimento coprono il terzo superiore della piramide. Mancano però la piramide e parte dell’apice. Inoltre, il corso di fondo costituisce un bellissimo granito rosa. Al contrario, il calcare di Tura custodisce il resto della piramide. Le pietre rimanenti dell’involucro mostrano uno sbalzo di pochi millimetri. Pertanto, gli scienziati possono attribuirlo all’insediamento da attività sismiche.

Interno della Piramide

Gli interni di Chefren sono più modesti quando li confrontiamo con la piramide di Cheope. Tuttavia, la tomba differisce dalla sua controparte poiché ha due ingressi e due tunnel per la camera sepolcrale. Successivamente, una porta apre il fronte della struttura, mentre l’altra si apre alla base del Khafre.

Il motivo dietro la presenza di due ingressi è che c’è stato un cambiamento nella pianta della piramide. Particolarità, i corridoi non sono allineati e presentano uno sfalsamento verso est di 12 metri. Pertanto, gli antichi costruttori hanno spostato l’ingresso a metà strada tra la costruzione.

Il vero mistero della piramide rimane all’interno della presenza di una camera sussidiaria nel monumento. La stanza è uguale alla dimensione della sezione del re nella piramide di Khufu. Inoltre, lo scopo di questa camera extra è rimasto sconosciuto. Ci sono teorie secondo cui la stanza conservava offerte, attrezzature o tesori. Tuttavia, questa ipotesi non ha ancora trovato conferma.

La camera funeraria

L’ingresso stesso scende in un passaggio che si apre alla camera sepolcrale principale. Travi a capanna in pietra calcarea formano il tetto di questa camera poiché forniscono supporto alla costruzione. Inoltre, gli antichi costruttori hanno scavato la camera funeraria stessa in una fossa nella roccia.

Il sarcofago di granito rosso di Chefren si trova al centro della camera, 14,15 x 5 m. Inoltre, questo sepolcreto rettangolare piega in direzione est-ovest.

Inoltre, anche il sarcofago scolpito in un solido blocco di granito sprofonda parzialmente sul pavimento. C’è anche una fossa situata vicino alla bara che probabilmente conteneva il baule del canopo.

Il Tempio della Valle

Dalla base della piramide, una strada rialzata conduce a est al tempio della valle di Khafre. Questa struttura splendidamente conservata è composta da blocchi megalitici. Inoltre, gli archeologi hanno scoperto frammenti di diverse statue del Faraone in questo tempio. Indubbiamente, il tempio della valle aggiunge molto allo splendore del complesso di Chefren.

Conclusione

La Piramide di Chefren si erge orgogliosa e maestosa tra il complesso piramidale di Giza. Non solo è una struttura meravigliosa, ma è anche l’ultima piramide a conservare il calcare esterno. È quasi impossibile non rimanere in soggezione di fronte a questo brillante monumento di ingegneria e arte. Khafre sarà per sempre una porta di accesso allo splendore dell’antica civiltà egizia.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.