Dio Ra

Uno degli dei più potenti delle antiche leggende, God Ra, è un’antica divinità egizia del sole. Durante la V dinastia, Ra divenne una delle divinità più importanti della cultura egizia. La gente lo identificava con il sole di mezzogiorno. Secondo i racconti, Ra governava tutte le parti del mondo creato: la Terra, il cielo e gli inferi. Ra era il dio supremo del sole, dei re, dell’ordine e del cielo.

Inoltre, la gente credeva che Ra avesse creato tutte le forme di vita. Alcuni resoconti dicono addirittura che Ra abbia creato gli umani stessi dalle lacrime e dal sudore del dio. Quindi, gli egiziani si chiamavano “Bestiame di Ra”.

Simbolismo e iconografia

La rappresentazione più comune di Ra era di un uomo con la testa di falco e un disco solare in cima. Inoltre, un serpente arrotolato sedeva attorno al disco. Altre forme includono un uomo con la testa di uno scarabeo (forma Khepri) o un uomo con la testa di un ariete. Le immagini raffigurano anche Ra come un ariete, un airone, un serpente, un gatto, un leone, uno scarabeo, una fenice, ecc.

Gli inferi raffiguravano comunemente Ra con una testa di ariete. Questa forma si riferisce a Ra come “l’ariete dell’ovest” o “ariete responsabile del suo harem”. Inoltre, alcuni testi descrivono Ra come un re invecchiato con ossa d’argento, carne di porte e capelli di lapislazzuli (una pietra semipreziosa blu intenso).

Inoltre, un falco ritrae il dio. Questo condivide i caratteri con il dio del cielo Horus. A volte le persone fondevano i due dei come Ra-Horakthy. Infatti, nel Nuovo Regno, il dio Amon fu fuso con Ra per creare Amon-Ra.

La mitologia del sole Ra

L’inquietante presenza di Ra deriva dalla sua rappresentazione come creatore dell’universo o datore di vita. Ra rappresentava il calore, la vita e la crescita. Queste caratteristiche hanno portato le persone ad adorare Ra come il Re degli Dei. Il culto di Ra crebbe selvaggiamente nell’antico Egitto. Questo, a sua volta, ha portato a diverse rappresentazioni del dio. Alcune delle sue combinazioni più comuni includevano Atum (forma umana), Khepri (forma di scarabeo) e Horus (forma di falco).

Diversi racconti rappresentano comunemente Ra come un uomo con una testa di falco. Sulla sommità della testa si trova un disco solare e un cobra arrotolato che rappresenta l’occhio di Ra. All’inizio dei tempi, la divinità Atum decise di iniziare a creare e così nacque Ra. Inizialmente, Ra ha creato i primi dei da se stesso. Shu (aria), Tefnut (umidità), insieme a Ra hanno completato il cosmo creando Geb (Terra) e Nut (cielo).

Secondo altri miti, Ra estrasse il sole dalle acque di Nun. Inoltre, le estensioni dei poteri di Ra erano chiamate Occhio di Ra. Il dio ha tre figlie Bastet, Sekhmet e Hathor. Ra ha mandato le sue figlie a cercare vendetta. Inoltre, la dea Sekhmet era l’Occhio di Ra, creato dal fuoco furioso nell’occhio di Ra. Al contrario, la gente credeva che la dea Hathor fosse benevola e gentile. Le leggende dicono che Sekhmet era un feroce guerriero che proteggeva il dio del sole, e Bastet era gentile e premuroso.

La leggenda di Ra e gli inferi

Secondo l’antica mitologia, Ra era responsabile di portare la luce al mondo intero. Per fare ciò, il dio ha viaggiato attraverso il cielo sulla sua barca Atet. Mentre il sole tramontava, il dio viaggiò negli inferi, dove doveva attraversare le 12 porte.

Durante questo viaggio, altre divinità come Sia, Hu, Heka e membri dell’Enneade accompagnarono il dio. Questi miti di Ra che viaggiava negli inferi per uscire ogni mattina rappresentavano il ciclo di rinascita e rinnovamento. Ciò ha ulteriormente rafforzato il ruolo di Ra.

Inoltre, i racconti del dio Set che difende Ra negli inferi sono menzionati nel corso della storia. Infatti, dopo aver accettato la sconfitta di Horus nella battaglia del trono, Set è stato incaricato di proteggere il dio del sole in ogni viaggio notturno.

Successivamente, sconfisse più volte Apophis (Apofi). Apophis, il dio del caos, era un enorme serpente che cercava di impedire alla barca del dio del sole di attraversare il mondo sotterraneo. Ogni notte Apophis cercava di consumare la nave o di fermarla attraverso uno sguardo ipnotico.

Una volta Apophis inghiottì la barca di Ra. Tuttavia, il serpente non era abbastanza forte da trattenere il dio e dovette rigurgitarlo. Secondo le leggende, questo incidente ha dato origine all’eclissi solare. Quando Ra era negli inferi, visitava spesso il dio Osiride, il signore degli inferi, per porgere i suoi rispetti.

Ra e Sekhmet

Un’altra famosa leggenda racconta la storia di come Ra è invecchiato con il tempo. Ciò ha permesso agli umani di complottare contro di lui e provocare una ribellione. Irritato dal tradimento degli umani, il dio decise di uccidere tutti gli umani sulla Terra. Per svolgere questo compito, il dio mandò Sekhmet come Occhio di Ra. Ha trasformato Sekhmet in un leone feroce.

Successivamente, la dea andò su tutte le furie. Fu sopraffatta dalla sete di sangue e iniziò a massacrare gli umani, felice di alimentare la sua alimentazione. Alla fine, gli altri dei furono inorriditi dalla carneficina e pregarono Ra di fermare Sekhmet. Quindi il dio del sole indusse Sekhmet a bere tonnellate di birra e la riportò in cielo. Dopo aver interrotto il massacro, il dio del sole si rifiutò di vivere tra gli umani e decise di lasciare la Terra.

Ciò ha portato al suo viaggio negli inferi, dove ha creato 12 ore del giorno navigando attraverso il cielo da est a ovest. Quando Ra ha raggiunto l’ovest, avrebbe lasciato la Terra per entrare nell’altro mondo e creare le 12 ore della notte. Qui negli inferi, avrebbe distrutto i nemici della creazione e si sarebbe rigenerato.

Conclusione

Le leggende dell’antico Egitto ritraggono Ra come il dio più magnifico che abbia onorato la Terra. Il potere e la riverenza che Ra deteneva non avevano eguali. Diversi potenti faraoni come Ramsses presero il nome del dio per rappresentare la forza. I re dedicarono templi e terre al culto di Ra in tutto il paese. Il potere di Ra era così magnifico che divinità come Amon si fusero con Ra in seguito. Ancora oggi, nell’Egitto moderno, i racconti di Ra perdurano. Il folklore moderno e le espressioni locali resuscitano le sue storie e continueranno a farlo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.